Home Home Home Home Home Home Home Home

Una finestra sul 2022 per il mercato degli utensili secondo CMT

Una finestra sul 2022 per il mercato degli utensili secondo CMT

Quali sono i nuovi scenari sul mondo dell'utensileria per il prossimo futuro? 

Chiediamolo con maggior dettaglio al Dott. Massimo Ricci, Sales and Marketing Director per CMT Utensili S.p.A. e Presidente di CMT USA Inc. e scopriamo come sicurezza, digitalizzazione e la strada della sostenibilità ci permetteranno di afforntare un 2022 nella maniera più rosea possibile.

1 - Qual è l’andamento del mercato per il settore degli Utensili Manuali e quali sono le vostre previsioni per l'anno in corso? 

Negli ultimi tempi, nonostante la grave pandemia in corso ed i disagi annessi, abbiamo assistito ad un significativo aumento della domanda relativa a questo mercato, aumento confermato anche dagli indicatori degli enti ufficiali che ne attestano l’espansione, con previsioni rosee per tutto il 2021 e oltre, e che collocano il settore dell’utensileria manuale ad un +30% rispetto allo scorso anno. Nonostante le moltissime incognite sul sistema complessivo e sul sostegno alla produzione e al lavoro, il settore artigianale e del fai da te relativamente alla lavorazione del legno ha complessivamente un trend positivo, il che è sicuramente un ottimo traguardo considerando il periodo storico particolare a cui stiamo assistendo.

 

2 - Tra i diversi target di utilizzatori, quali sono quelli che avete identificato come strategici? 

Il settore della lavorazione del legno è da sempre prerogativa maschile, anche se negli ultimi tempi stiamo assistendo ad un aumento progressivo del pubblico femminile, sia in termini di follower social che di artigiani. Proprio per questo motivo CMT sta lavorando per dare il benvenuto ufficiale, con l’uscita imminente del nuovo catalogo di prodotti, a questa nuova categoria in rosa che ci segue in maniera sempre più assidua. Ma non è tutto, stiamo assistendo anche ad un abbassamento dell’età delle persone che si appassionano a questo settore.  Complice forse anche il maggior tempo a disposizione a causa delle restrizioni pandemiche che fa si che le persone siano alla ricerca di hobby come alternativa ai soliti passatempi, coinvolgendo spesso anche persone sempre più giovani che si avvicinino a questa “arte”, magari con la complicità e sotto la supervisione di qualche familiare in convivenza “forzata” e con cui imparano a condividere questa passione. Inoltre, è opportuno sottolineare che l’incremento è stato influenzato anche dagli incentivi statali attraverso fondi e detrazioni a favore del settore della costruzione e delle ristrutturazioni, il cui beneficio si è particolarmente fatto sentire sia nel settore artigianale che quello industriale.

 

3 -  Più in generale, quanto è importante l’innovazione in questa categoria di prodotto?

CMT si avvale della collaborazione di uno staff super formato ed efficiente sotto ogni punto di vista, dalla progettazione, al design, ai canali commerciali, e da sempre si avvale dell’utilizzo di materiali di qualità che rispecchino le ultime tecnologie disponibili sul mercato. In questo momento ma non solo, la nostra sfida costante è trovare l’utensile perfetto per ogni applicazione ed utilizzo, l’elettroutensile che ne permetta ideale versatilità sia dal punto di vista del tipo di lavorazione che del materiale su cui essa viene effettuata. Al momento, stiamo inserendo nuovi articoli sia per la fresatura che per il taglio di nuovi materiali oltre al tradizionale legno e suoi derivati.

Per far sì che tutto ciò raggiunga l’utente finale nella maniera più ottimale CMT mette a disposizione di tutti  i suoi clienti il proprio reparto Web, per  fornire l’assistenza necessaria durante il processo di digitalizzazione del loro e-commerce, canale assolutamente indispensabile ora più che mai in un periodo in cui la dimensione “fisica” lascia prepotentemente spazio a quella tecnologica.

 

4 - Quali sono i canali distributivi in cui veicolate i vostri utensili manuali? Proponete in tutti la stessa gamma o avete selezionato le linee da proporre alla luce del posizionamento. Del target di destinazione e della modalità di vendita (prevalentemente assistita o a libero servizio)? Siete presenti anche sui siti e-commerce?

La suddivisione sostanziale della gamma CMT avviene tra due grandi macro-famiglie: quella industriale e quella artiginale/fai da te evoluto, proponendo e diversificando la tipologia dei propri utensili in maniera ampia e che raccoglie una vasta fetta di mercato. Le maggiori piattaforme di marketplace accolgono già da tempo i prodotti CMT e ci troviamo a gestire in questo senso sempre più richieste di partner che vogliono includere l’Arancio nel loro store e-commerce, non solo in Italia ma in ogni angolo del mondo, infatti siamo presenti in oltre 90 paesi.

 

5 - Quanto è importante per voi il canale della ferramenta/utensileria? 

Sicuramente in questo preciso momento storico il mercato Italiano della ferramenta richiede un valore aggiunto, in modo particolare in relazione al sempre più fiorente rapporto tra i punti di vendita fisici ed il digitale. A questo proposito CMT è costantemente all’opera per cercare di anticipare le tendenze di consumo dell’utente, traducendole in progetti ben concreti sempre mantenendo una certa tendenza di elasticità. Abbiamo aiutato diverse ferramenta a creare e sviluppare la loro piattaforma e-commerce, e questo ha portato da subito ottimi risultati con forti aumenti delle vendite.

Purtroppo tale elasticità  non è sempre così facile ed immediata a causa dei ridotti spazi all’interno delle strutture Italiane a cui ne consegue la poca disponibilità da parte di qualche azienda ad investire nel magazzino. Questa è purtroppo una difficoltà che ci auguriamo di abbattere preso, una volta che le incognite sul sistema complessivo di andranno piano piano dissolvendo.

 

 

 

(da intervista integrale alla rivista Ferramenta 2000)

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info